“Officine della fotografia” nasce da un pensiero, da un’idea condivisa da un gruppo ristretto di persone, dal desiderio di queste di mettere la fotografia (ed i settori ad essa correlati) al centro di un panorama culturale vivo e attivo. Nasce con l’intento di non porsi limiti geografici, con l’idea di essere qui ed ora ma ovunque e sempre. L’idea si è poi trasformata in un progetto scritto, presentato e finanziato nell’ambito dell’avviso pubblico della regione Puglia “Laboratori Urbani Mettici le Mani”.

Officine della Fotografia ad oggi è una realtà consolidata che può contare anche su una visibilità su tutto il territorio nazionale sia grazie alle attività di comunicazione che per le relazioni professionali nate e consolidatesi nel tempo.

Valeria Potì. Classe 1976, giornalista, consulente di comunicazione.
Una professionalità votata alla costante evoluzione. Iscritta all’Ordine dei Giornalisti, consegue poi la laurea in Scienze della Comunicazione. Negli anni, la passione per la fotografia si trasforma e, grazie ad una costante e crescente formazione, diventa parte integrante del suo lavoro. Nel 2013 approda in Afip International e l’anno successivo viene nominata referente per il Salento dal presidente Giovanni Gastel. Nel 2015 ha progettato ed avviato le Officine della Fotografia a Lecce, un centro che si pone tra gli altri obiettivi, quello di portare sul territorio locale eventi formativi di richiamo nazionale. Ha all’attivo una personale e numerose collettive fotografiche, nonché la curatela di diversi progetti fotografici.