Committenza, obiettivi, luoghi da scoprire, progetti da far propri ed un collante speciale, l’energia del gruppo di lavoro.

di Francesca Fiorella

Approcciarsi ad un nuovo progetto, specialmente se commissionato, è sempre un’incognita: non conosci, ancora, a fondo, gli obiettivi del committente, i luoghi interessati e quelli che diventeranno i tuoi luoghi di interesse, i compagni con cui condividerai questa esperienza e la fluidità con la quale si svolgerà il lavoro.

Senza dubbio, pur avendo avuto fino ad ora tante lacune sul progetto del ribaltamento della stazione ferroviaria di Lecce, ho la fortuna di conoscere bene la città in cui vivo e molte delle sue dinamiche.

Foto di Francesca Fiorella
(tutti i diritti riservati)

A tal proposito, è stato interessante chiedere e dialogare su quali sono state le percezioni di chi, invece, come nel caso di Stefano, Danea, Salvatore e Federico, hanno uno sguardo esterno e completamente distaccato dalla città.

Sono rimasta piacevolmente colpita dall’energia che si è venuta a creare tra di noi. Credo che sia la cosa più importante in un gruppo così, fotograficamente parlando, eterogeneo.

Sarà, sicuramente, una marcia in più, nella restituzione finale del nostro percorso. A conclusione del primo step, ho iniziato a buttar giù un po’ di idee, appunti e impressioni annotate nei giorni scorsi.

Aspetto di farle decantare ancora un po’, prima di partire con quello che sarà il mio lavoro.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *